Talent Roster

Giovanni Soldini

Giovanni Soldini

Nel 2023 partecipa nuovamente con Maserati Multi 70 alla ROCT Transatlantic Race vincendo la regata e stabilendo il nuovo record di velocità.

Giovanni Soldini a 16 anni compie per la prima volta nella sua vita la traversata dell’Atlantico. Nel 1989 vince la Atlantic Rally for Cruisers, ovvero la regata transatlantica per imbarcazioni da crociera. Esordisce come navigatore solitario durante La Baule-Dakar del 1991.

Compie due giri del mondo in solitario. Nel 1994 si piazza secondo nella BOC Challenge, il giro a tappe del mondo a vela per navigatori solitari, nella classe 40-50 piedi. La successiva edizione, tenutasi nel 1998, lo vede vincitore nella classe 50-60 piedi. In quest’occasione il velista si distingue per il salvataggio di Isabelle Autissier, rovesciatasi nel Pacifico meridionale e lontana da possibili interventi di salvataggio. Per questo salvataggio, nel 2000 riceve la Légion d’honneur, massima onorificenza dello stato francese.

Nel 1996 vince la regata nella transatlantica in solitario e stabilisce il nuovo record nella classe 50 piedi.

Nell’edizione del 2000 si posiziona quinto e, nel 2004, partecipa alla versione professionistica (Transat), arrivando settimo nella categoria multiscafi e vincendo nella categoria 40 piedi nel 2008. Nel 2004, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo nomina Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

La sua carriera lo vede negli anni partecipare a tutte le regate più importanti della vela open sia in solitario che in doppio e in equipaggio: partecipa a cinque edizioni della Québec-Saint- Malo, cinque edizioni della (OSTAR), tre edizioni della Jacques Vabre e molte altre tra transoceaniche e regate d’altura.

Nel 2012 Soldini parte a bordo del monoscafo Maserati VOR 70, con un equipaggio proveniente da diverse nazioni, per un nuovo record sulla rotta New York-San Francisco:
13.219 miglia nautiche passando per Capo Horn. Con questa impresa si aggiudica il record della Rotta dell’oro nella categoria dei monoscafi in 47 giorni. Nel 2014 con Maserati VOR 70 taglia il traguardo della quattordicesima Cape2Rio, transoceanica di 3.300 miglia nautiche da Cape Town a Rio de Janeiro, aggiudicandosi la vittoria e stabilendo il nuovo record in 10 giorni.

Nel 2015 il velista con Maserati VOR 70 ha tagliato la linea del traguardo a Shanghai stabilendo il nuovo record della Rotta del Tè, la tratta da San Francisco a Shanghai, in 21 giorni, 19 ore, 32 minuti e 54 secondi. Nello stesso anno Maserati VOR 70 si posiziona in quarta posizione nella 71a edizione della Rolex Sydney Hobart Yacht Race, una delle più dure regate internazionali.

Nel 2016 a bordo del trimarano MOD 70 Maserati Multi 70, taglia per primo il traguardo della 37a Rolex Middle Sea Race con un tempo di 2 giorni, 1 ora, 25 minuti e 01 secondi, stabilendo il nuovo primato di riferimento dei multiscafi della regata maltese. Nell’anno 2018 Soldini porta a termine la Hong-Kong – Londra a bordo di Maserati Multi 70 in 36 giorni, 2 ore, 37 minuti e 2 secondi, riducendo di 5 giorni il precedente record della traversata.

Il velista si posiziona al primo posto alla 39a edizione della Rolex Middle Sea Race del 2018, alla quinta edizione della RORC Transatlantic Race dello stesso anno e all’undicesima edizione della RORC Caribbean 600 del 2019, stabilendo il nuovo record per i multiscafi: 1 giorno, 6 ore e 49 minuti.

Nel 2020 Soldini Partecipa alla 41° edizione della Rolex Middle Sea Race. Nel 2021 registra due nuovi record di velocità e successivamente altri tre record nel canale della Manica.

Durante la sua carriera ottiene diversi riconoscimenti, tra i quali Collare d’Oro al Merito Sportivo nel 1999, Medaglia del Salvataggio Arthur B. Hansen nello stesso anno e Premio Sport e Solidarietà nel 2005.

Davide Cassani

Alex Bellini

Jacopo Taddei

Umberto Pellizzari